Home     News     About us     Sitemap     Hrvatski  
MENU    MAIN TOPICS METODIOS    A brief history of Croatia    Italian
A brief history of Croatia

  Concise encyclopedic article of 14 sentences about major events in political history of Croatia throughout 14 centuries, in 7 languages
      deu: German
      eng: English
      fra: French
      hrv: Croatian
      ita: Italian
      por: Portuguese
      spa: Spanish
  Terms of use
  Credentials



Breve storia della Croazia

Il popolo croato sottomise le province romane Dalmazia, Pannonia e Illiricum nell'anno 626, fondando due principati indipendenti che furono uniti nel Regno croato dal suo primo re Tomislav, incoronato nel 925. Oltre al Regno franco, la Croazia adriatica fu il primo stato permanente e organizzato dell'Europa centrale. Dopo l'estinzione della dinastia nazionale Trpimirović, il Parlamento (Sabor) sceglieva come re della Croazia i sovrani di altri stati, creando così prima un'unione personale tra la Croazia e l’Ungheria (1102 – 1300 e 1307 – 1526), e successivamente tra la Croazia e l’Austria (1527 – 1918). Come baluardo dell’Europa cristiana tra il XV e il XVIII secolo, il Regno croato ebbe un ruolo cruciale nel fermare l’ulteriore penetrazione dell’Impero ottomano verso l’Occidente, mentre, dall'altra parte, la Repubblica di Venezia occupò la maggior parte della costa croata. Il Regno croato conservò la propria sovranità statale mediante una posizione speciale all'interno della Monarchia asburgica fino al sua crollo nel 1918.

Dopo aver interrotto i legami costituzionali con l’Austria e l’Ungheria nel 1918, la Croazia venne inserita, senza il consenso del Parlamento, nel Regno dei Serbi, Croati e Sloveni di nuova costituzione (dopo Regno di Jugoslavia). Con ciò, per la prima volta nella storia, la Croazia venne inclusa nel quadro politico dei Balcani e per coercizione cessò di esistere come stato. La Banovina autonoma di Croazia, costituita nel 1939 con l’accordo dell’opposizione croata e il Governo jugoslavo, durò fino alla distruzione della Jugoslavia nel 1941 da parte dell'Asse. Nonostante il sostegno plebiscitario della popolazione alla coalizione democratico-contadina pro-occidentale, la seconda guerra mondiale in Croazia fu condotta tra due movimenti radicali – quello delle ustasce, sotto la protezione dell'Asse, e dei comunisti (partigiani) dalla parte degli Alleati, entrambi dei quali proclamarono il proprio stato croato. Dal 1945 la Croazia fu uno dei sei stati federali della Jugoslavia comunista del Maresciallo Tito. Il movimento democratico popolare conosciuto come la Primavera croata, che si impegnava per i diritti politici della Croazia nell'ambito della Jugoslavia e nel 1967 si oppose alla forzata fusione della lingua croata con quella serba nel serbo-croato, fu represso dal regime jugoslavo nel 1971.

A seguito delle elezioni democratiche del 1990, la Repubblica di Croazia dichiarò l'indipendenza nel 1991 come la maggior parte degli stati membri della Jugoslavia. Utilizzando l’ex esercito federale e i ribelli locali, nel 1991 la Serbia e il Montenegro attaccarono la Croazia e la Bosnia ed Erzegovina con l'obbiettivo di mantenere le zone conquistate nella Jugoslavia tronca. La guerra finì nel 1995 con la vittoria della Croazia e la liberazione dei territori occupati, mentre i successi simultanei dell'alleanza croato-bosniaca portarono al processo di pace in Bosnia ed Erzegovina. ■

External links
 Pacta conventa (1102): Agreement on election of Coloman Arpad as King of Croatia (Source: Jura Regni Croatiae, Dalmatiae et Slavoniae, vol. I, Zagreb, 1862)

 Cetin Act (1 January 1527): Sabor Act on election of Ferdinand Habsburg as King of Croatia (Source: Jura Regni Croatiae, Dalmatiae et Slavoniae, vol. II, Zagreb, 1862)

 Pragmatic Sanction (11 March 1712): Sabor Act No. VII/1712 on succession of the Croatian Crown for the Habsburg female line (Source: Jura Regni Croatiae, Dalmatiae et Slavoniae, vol. II, Zagreb, 1862)

 Independence Act (25 June 1991): Sabor Constitutional Act on Sovereignty and Independence of the Republic of Croatia (Source: Official Gazette 31/1991)

 The situation in the occupied territories of Croatia (9 December 1994): Resolution of the General Assembly of the United Nations A/RES/49/43 (Source: UN)

 The situation in Bosnia and Herzegovina (8 November 1994): Resolution of the General Assembly of the United Nations A/RES/49/10 (Source: UN)


METODIOS A BRIEF HISTORY OF CROATIA
Home
News
About us
Croatian version
Croatian
• Latin
• Glagolitic
• Croatian Cyrillic
• Arabic
• 4 scripts (PDF)
German
English
French
Italian



Terms of use
Portuguese
Spanish



Credentials
The content of this site is available under the Creative Commons Attribution-NoDerivs 3.0 Unported License.
The attribution requirement is waived for the text
A brief history of Croatia, in all languages. For details, see the Terms of use.